Top
Bandiera del Kenya per Jamhuri day

INDIPENDENZA DALLA GRAN BRETAGNA

Lo Jamhuri Day è una delle feste nazionali più importanti del Kenya. Prende il nome dalla parola swahili jamhuri che significa appunto “Repubblica”. La festa segna formalmente la data di ammissione del paese nel 1964 nel Commonwealth come repubblica. Il 12 dicembre 1963 è anche la data in cui il Kenya ha ottenuto l’indipendenza dalla Gran Bretagna.

BREVE CENNO STORICO

Sotto il dominio britannico dalla fine del XIX secolo, il Kenya divenne ufficialmente una colonia britannica nel 1920. L’amministrazione coloniale si opponeva alle richieste africane di un ruolo maggiore nel processo politico, e solo nel 1944 un africano è stato incluso nella legislatura della colonia. Le dispute sulla terra e sulle tradizioni culturali continuarono, e il movimento contro il dominio coloniale crebbe, culminando nelle rivolte dei Mau Mau negli anni ’50, durante le quali il paese fu immerso in uno stato di emergenza per la maggior parte del decennio.

I PRIMI ANNI ’60 

Gli africani hanno ottenuto alcune concessioni sociali ed economiche a seguito delle rivolte e la partecipazione politica africana è aumentata nei primi anni ’60. Il Kenya ottenne l’indipendenza il 12 dicembre 1963 e divenne una repubblica un anno dopo, con Jomo Kenyatta come presidente.

ESALTAZIONE DELL’UNITA’ NAZIONALE

Bandiera del Kenya rappresentante e esaltante l'unità della nazionePoiché lo Jamhuri Day ha un tale significato storico, praticamente ogni keniota festeggia in una certa misura. In tutto il paese vengono celebrate feste che esaltano l’unità nazionale pur nelle peculiarità delle diverse tribù e il patrimonio culturale del paese. Le celebrazioni includono feste, discorsi politici, sfilate e balli.

Lascia un commento